Come scegliere una lavasciuga professionale per pavimenti
09 Ottobre 2019

Pratica, efficiente e versatile, la lavasciuga per pavimenti è molto utilizzata all’interno di attività commerciali e industriali, in quanto consente di effettuare interventi di pulizia ordinaria e straordinaria in brevissimo tempo, grazie alla dotazione di spazzole rotanti, aspiratore e due serbatoi.

Questi ultimi sono destinati rispettivamente all’acqua sporca e all’acqua pulita, alla quale viene addizionato detergente specifico per l’attività di lavaggio da eseguire.

 

Se devi acquistare o noleggiare una lavasciuga professionale per pavimenti ma non sai quali sono i parametri da tenere in considerazione o le caratteristiche che possiede questo tipo di macchinario, continua con la lettura di questo articolo!

 

Dimensione, tipo di spazzole e alimentazione

 

Per sapere quale tipologia di lavasciuga per pavimenti acquistare è importante prima di tutto sapere quali sono le caratteristiche della superficie da trattare, comprese le dimensioni.

 

In base a tali informazioni si può infatti calcolare la frequenza di lavaggio.

 

Ospedali, uffici, magazzini, officine o grandi centri commerciali: a seconda della natura dell’attività una superficie può essere pulita quotidianamente, mensilmente, persino con cadenza stagionale. Se l’ambiente da trattare è molto esteso anche l’ampiezza della pista di lavaggio e della pista di asciugatura sarà maggiore, così come la capienza di entrambi i serbatoi e la capacità delle batterie. Di conseguenza, anche il rendimento del macchinario dovrà essere superiore.

 

Da tenere in considerazione, quando si sceglie la lavasciuga professionale, è anche il tipo di spazzole da montare, che dovranno essere scelte a tamburo o a disco in base al materiale di cui è costituito il pavimento.

 

Al personale che si occupa del noleggio del macchinario è inoltre possibile richiedere modelli diversi in base al tipo di alimentazione (a batteria o con filo elettrico), maneggevolezza ed ergonomia.

 

Resa teorica e resa pratica

 

Indubbiamente uno dei fattori più importanti da valutare quando si vuole acquistare o noleggiare una lavasciuga professionale per pavimenti è la dimensione degli spazi operativi.

 

Per fare la scelta giusta bisogna distinguere tra resa pratica e teorica, calcolando la larghezza della pista di lavoro e moltiplicando il numero per la velocità massima.

La resa pratica corrisponde al 40% – 70% di quella teorica, e le variabili sono:

  • distanza dalla fonte di approvvigionamento;
  • tipologia del pavimento;
  • tempi di carico e scarico della soluzione.

 

Se si sceglie una macchina a batterie è inoltre necessario calcolare anche l’autonomia delle batterie, valore che, a seconda del modello, può andare dai 45 minuti alle 4 ore circa.

Ti potrebbe interessare anche...
09
Ott

Detergenti concentrati per pulizie a basso consumo e a basso impatto ambientale

leggi di più
09
Ott

Lavaggio a bassa temperatura: cos’è, come e perché utilizzarlo

leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I campi contrassegnati da * sono obbligatori